12 febbraio 2008

Nel Limbo...


Uffa... mi sento in un limbo.. un dannato, dannattissimo limbo! Non voglio manco approfondire l'argomento per scaramanzia... ma non posso fare a meno di notare del fatto che siamo una generazione più o meno a spasso... ma che schifo di situazione è? Ci vuole una rivoluzione gente.... ci vogliono politici che sappiano quali sono i problemi della gente normale... ci vorrebbe tanto un nuovo inizio...

4 commenti:

La Sirena della Palude ha detto...

AAAHHHHHH....
(sospiro....)

Esilio ha detto...

Sono d'accordissimo con te... Ma si può dire 'd'accordissimo'?

J29A ha detto...

Sarà il caso di smetterla con questa utopia del "politico che dovrebbe fare il nostro interesse", tanto si è già visto ampiamente: da qualsiasi "lato" stiano, appena hanno il potere è a se stessi che pensano, o al massimo ai loro parenti, ai loro amici, o agli amici dei loro parenti. Le rivoluzioni andavano bene quarant'anni fa, oggi non servono a molto. Siamo in mezzo a una massa bisognosa di aiuto, di lavoro, di stabilità, e credo che dovremmo puntare sulla qualità di ciò che abbiamo da offrire, ovvero, dare il meglio di noi stessi (e farci anche della pubblicità). Abbiamo vissuto con ideali di stabilità e benestare che non sono i nostri, ma quelli dei nostri genitori (per inciso, quelli del classico "posto fisso"), e non abbiamo ancora capito che in questa situazione c'è bisogno di qualcosa di nuovo, che dobbiamo inventarci noi. E purtroppo, chissà, questo qualcosa di nuovo è proprio andare via da qui, verso un posto che ha di meglio da offrire. Un saluto speranzoso.

Marcos ha detto...

eh si caro compagno il tuo post mi ricorda che fra meno di due mesi dobbiamo andare di nuovo a votare questi cialtroni!Ma ci credi che il ragionamento che facevamo una volta non riesco più a farlo,te lo cito brevemente:"Se Prodi o Veltroni sono l'unica alternativa a Berlusconi, non vale la pena votarli?Beh,io non la penso più così!Da buon "rivoluzionario" l'unica scelta mia è l'astensionismo,ma perchè la delusione è grande, dopo che si sono seduti al palazzo,i nostri cari "finti compagni" non sono riusciti neanche a modificare una virgola di quella legge 30 che tanto ci penalizza,la "legge Biagi" per intenderci,quindi non mi va più di appoggiare questi falsi partiti comunisti....sarò un romantico nostalgico comunista...ma ciò che penso è questo!

ps. "pi du fattu va bene!"